banner

Dott.ssa Beccaria

Fisioterapia per il Pavimento Pelvico - Riceve su appuntamento a Marene.
Iscritta al n. 164 dell'albo della professione sanitaria di Fisioterapista, presso l'Ordine TSRM PSTRP di Cuneo.

Con l’obiettivo di:
• porre l’attenzione su problemi assai diffusi ma ancora considerati tabù,
• fornire alle donne che soffrono di sintomi da disfunzione del pavimento pelvico come, perdite di urina, feci, gas intestinali, prolasso degli organi pelvici e dolore pelvico acuto e cronico, un percorso fisioterapico/riabilitativo dedicato,
• favorire il superamento dei sintomi e il raggiungimento di una migliore qualità di vita,
• incoraggiare la collaborazione e lo scambio d’informazioni tra professionisti,
nasce nel 2014 “FisioPelvi” per:
• occuparsi di un’area specifica con una visione globale della persona,
• offrire una preparazione scientifica indirizzata alle disfunzioni che colpiscono il pavimento pelvico e alle modalità di trattamento per contrastarle,
• informare ed educare le donne a riconoscere e a prendersi cura del proprio pavimento pelvico in tutte le fasi della loro vita,
• tutelare il pavimento pelvico nelle situazioni potenzialmente a rischio (ovvero nel pre/post parto, nella menopausa, nell’attività sportiva ad alto impatto e prima e/o dopo un intervento di chirurgia pelvica).

Le condizioni che possono beneficiare di un programma di “Fisioterapia per il Pavimento Pelvico” sono:
• perdite di urina,
• urgenza di urinare,
• perdita incontrollata di feci e gas intestinali,
• prolasso degli organi pelvici,
• tensione o dolore pelvico,
• prevenzione e terapia degli esiti da parto,
• prima e/o dopo un intervento di chirurgia pelvica.


 Leggi il PDF "La Salute del Pavimento Pelvico nella Donna"

Chi sono

Mi chiamo Nadia Beccaria, ho studiato Fisioterapia presso l’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” di Novara, sede didattica di Fossano, durante la quale ho sviluppato l’interesse e l’entusiasmo per una branca specifica della Medicina, la “Riabilitazione del Pavimento Pelvico”. Conseguita la laurea, ho iniziato a dedicarmi in via esclusiva a questo interessante campo.
Frequentando la “Scuola Nazionale dei Professionisti Sanitari della Continenza e del Pavimento Pelvico”, istituita dalla Fincopp (Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico), ho sviluppato le conoscenze e le competenze per affrontare le disfunzioni del pavimento pelvico, mediante una metodologia di lavoro basata sull’evidenza scientifica e sulla pratica clinica, con un occhio particolare per la presa in carico della persona nella sua unicità, complessità e globalità.

Pubblicazioni:
“Pelvic floor muscle training negative pressure abdominal exercise and pelvic organ prolapse symptoms: a randomized clinical trial” - Neurourolo Urodyn 2011, Giraudo D, Beccaria N, Lamberti G.
Opuscolo informativo “La Salute del Pavimento Pelvico nella Donna – Un Approccio Scientifico al Pavimento Pelvico”, realizzato con il contributo della Dott.ssa Arianna Bortolami, Fisioterapista – Consulente in Sessuologia, di Padova.

Iscritta al Registro Nazionale dei Professionisti Sanitari della Continenza e del Pavimento Pelvico. N° di Certificato CPP0002

Pavimento Pelvico

Anatomia - Disfunzioni

Il pavimento pelvico è una struttura formata, sia negli uomini sia nelle donne, da diversi strati di muscoli e altri tessuti. In pratica questa struttura di identifica nel muscolo elevatore dell'ano, che si inserisce anteriormente al pube, lateralmente alle ossa del bacino e posteriormente al sacro e al coccige, chiudendo in basso il bacino. Centralmente è attraversato dall'uretra (via urinaria), dalla vagina (canale del parto) e dal retto (tratto che conduce all'orifizio anale).
I muscoli del pavimento pelvico svolgono un ruolo importante nel controllo della vescica e dell'intestino, favorendo la  ...    continua...

Fisioterapia

In cosa consiste la Fisioterapia per la Continenza e il Pavimento Pelvico

La fisioterapia per la continenza e il pavimento pelvico è una branca della medicina volta a individuare e trattare le alterazioni, modificabili o compensabili, che possono coinvolgere non solo il pavimento pelvico, ma anche gli organi pelvici e la postura.
Dall'iniziale intuizione in materia, di alcuni storici Autori (di cui il più famoso fu Kegel), se né fatta di strada arrivando, grazie all'evoluzione delle conoscenze, ad una fisioterapia più attenta ai rapporti esistenti tra i muscoli del pavimento pelvico, i muscoli del bacino , addome e schiena, gli schemi posturali e di movimento individuali e le pressioni che si generano all'interno  ...    continua...

Prolasso degli organi pelvici

dai sintomi alla terapia

CHE COS'E' IL PROLASSO DEGLI ORGANI PELVICI?

Tale condizione si riferisce alla discesa (o ernia)
di uno o più organi pelvici dentro o fuori dalla
vagina. Gli organi pelvici interessati possono
essere l'utero, la vagina, l'intestino/retto e/o la
vescica.
Il prolasso di tali organi avviene quando i
muscoli, i legamenti e la fascia che sostengono tali
organi nella loro corretta posizione vanno
incontro a cedimento e diventano deboli.


I sintomi includono:
- una sensazione di peso in vagina,
- una sensazione di corpo estraneo in o
fuori la vagina,
- sintomi urinari come flusso lento,
sensazione di  ...    continua...

Vulvodinia

l'approccio riabilitativo

Il dolore vulvare e la fisioterapia sono correlati tra loro poiché
tale sintomo può essere affrontato con questa terapia.

Imparare a riconoscere lo stato della muscolatura
pelvica è di grande importanza nella cura della
vulvodinia.
Spesso questa patologia si accompagna una condizione muscooare nota come "ipertono" che
richiede il trattamento da parte di uno specialista
affinché la muscolatura ritorni a una condizione
fisiologica.
L'ipertono è una condizione che comporta la
contrazione perenne dei muscoli del pavimento
pelvico. La contrazione è una risposta difensiva a un'infiammazione in corso, quando questo
stato è mantenuto per lungo tempo comporta  ...    continua...

Incontinenza dopo prostatectomia

che cosa è possibile fare?

SPESSO ALL'INTERVENTO CHIRURGICO FA SEGUITO LA DIFFICOLTÀ A RICONQUISTARE LA CONTINENZA
URINARIA: PER OVVIARE A QUESTA MENOMAZIONE INVALIDANTE E A GRANDE IMPATTO NEGATIVO SULLA
QUALITÀ DI VITA - È POSSIBILE RICORRERE AD UN TRAINING SPECIFICO DELLA MUSCOLATURA DEL
PAVIMENTO PELVICO.

La possibilità di diagnosticare sempre più precocemente il tumore alla prostata ha notevolmente
abbassato, negli ultimi anni, l'età degli uomini sottoposti ad intervento di asportazione radicale di questa
ghiandola.

Questa malattia, se aggredita precocemente, ha altissima percentuale di guarigione; non è però
infrequente, dopo l'intervento chirurgico, riscontrare nel paziente disfunzione  ...    continua...

Contatti

Ricevo su appuntamento a Marene, presso il Centro Medico Marenese.

E puoi contattarmi tramite questo Form



Compilando questa form autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (e Art. 13 Regolamento UE 2016/679 – GDPR) sulla tutela dei dati personali, per la fornitura dei servizi, per l'invio di materiale informativo e pubblicitario e di comunicazioni commerciali interattive.
Accetto Non accetto

Indirizzo

Marene
Piazza Carignano 11, 12030 Marene CN

Telefono:

Centro Medico Marenese
0172-742710